Benvenuti in Publied
Free Call +39 346 0941723

La Madonna del Latte di Matteo Civitali

Sono rari i casi in cui il ricordo di un artista si è fuso a tal punto ad una singola città da diventare parte consistente della sua identità artistica. Matteo Civitali è l’autore lucchese per eccellenza oltre che un raffinato interprete di un particolarissimo periodo storico e culturale quale fu la seconda metà del Quattrocento.

Categoria: Tag: , , , Product ID: 1511

Descrizione

Sono rari i casi in cui il ricordo di un artista si è fuso a tal punto ad una singola città da diventare parte consistente della sua identità artistica. Matteo Civitali è l’autore lucchese per eccellenza oltre che un raffinato interprete di un particolarissimo periodo storico e culturale quale fu la seconda metà del Quattrocento.
Attraverso la grazia e una misurata attenzione ai particolari ha realizzato straordinari capolavori in cui convivono tenerezza e severità,rigore e naturalezza.
Caratteristiche che si riconoscono anche nella sua Madonna del latte, meravigliosa terracotta policroma che la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca ha recentemente acquistato e che a breve troverà la sua ideale collocazione nelle sale espositive del Museo nazionale di Villa Guinigi, cui la Fondazione concederà l’opera in comodato.
E proprio da un confronto col Museo e col Comitato Nuovi Eventi per Lucca è nata l’idea di questa esposizione temporanea nel suggestivo ambiente del San Franceschetto a un anno dal notevole successo di Giotto in San Francesco: un’occasione irripetibile per affiancare alla terracotta un dipinto che col Civitali ha un interessante e discusso rapporto e che grazie alla disponibilità della Banca del Monte potrà essere ammirato in un affascinante raffronto tra tecniche differenti.
Valorizzare la storia, l’arte e la cultura di Lucca e del suo territorio rappresenta una «vocazione istituzionale» della Fondazione Cassa di Risparmio, perseguita in differenti modi. In tal senso anche la collezione della Fondazione non va intesa quale raccolta privatistica e riservata: tutta Lucca infatti riabbraccia un altro capolavoro del suo artista più rappresentativo, restituito ad un’ampia fruizione con la sua prossima collocazione al museo di Villa Guinigi.
Un felice ritorno che sarà certamente di stimolo ad una ulteriore valorizzazione della figura di Matteo Civitali, oltre che spunto per altre interessanti iniziative che, anche attraverso il coinvolgimento delle istituzioni, producano un’effettiva e concreta crescita culturale per il territorio.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.